Avete intenzione di acquistare un’auto ma, come la maggior parte delle famiglie, non avete il capitale per finanziarla?

In questo caso, il prestito auto è la soluzione ideale. Potete realizzare il vostro progetto automobilistico senza dover necessariamente ricorrere a un contributo personale. Con AZUR BANK, sperimentate un prestito auto rapido, efficiente e trasparente in pochi clic!

Che cos’è un prestito auto?
Il prestito auto è un finanziamento per l’acquisto di un’auto nuova o usata. Rientra nella categoria del credito al consumo. Questo tipo di prestito viene attivato per l’acquisto di un’auto e non può essere utilizzato per l’acquisto di un altro bene, proprio come il prestito per la moto. Si tratta del cosiddetto credito a destinazione vincolata.

Questo differisce da un prestito personale, che è progettato per aumentare il flusso di cassa. Un prestito auto è quindi meglio percepito da un banchiere rispetto a un prestito personale.

Credito auto per un’auto nuova o usata
Per l’acquisto di un’auto nuova o usata, il funzionamento del credito auto rimane lo stesso.
Naturalmente, i prezzi sono spesso diversi per i veicoli nuovi e usati. Di conseguenza, il volume del credito non è lo stesso. Tuttavia, nel caso di un veicolo nuovo, il banchiere tiene conto dell’apporto di denaro quando il veicolo viene rivenduto, se ciò avviene entro i primi 5 anni dall’acquisto.

Nel caso di un’auto di seconda mano, anche se il prezzo è più basso, l’iniezione di liquidità alla rivendita è spesso inferiore. Prima di sottoscrivere un prestito auto, assicuratevi di calcolare la vostra capacità di prestito per avere un’idea del prestito massimo che potete richiedere.

Credito auto: la scelta della garanzia
Poiché il credito auto è finalizzato esclusivamente all’acquisto di un veicolo, l’acquirente è coperto se l’acquisto non va a buon fine. È coperto anche se il prestito non viene accettato. Anche in questo caso, sia che si opti per un’auto nuova o usata. In termini pratici, ciò significa

Un contratto di vendita nullo se il mutuatario non ottiene il prestito;
– annullamento automatico del prestito in caso di mancata consegna dell’auto;
– La prima rata mensile viene detratta solo dopo che l’acquirente ha preso in consegna il veicolo.

In questo modo, l’acquirente non deve rimborsare un debito che, in ultima analisi, non è tale finché il veicolo non è in suo possesso.

Buono a sapersi: informazioni importanti da inserire nel modulo d’ordine.
Nell’ordine di acquisto redatto dal venditore, assicuratevi di menzionare che l’ottenimento del prestito è una condizione per l’acquisto del veicolo.

Dovete anche sapere che, secondo la legge sui consumatori, avete un periodo di ripensamento di 14 giorni. Questo vale sia per il prestito stesso che per l’acquisto del veicolo.

I termini e le condizioni dei fornitori di finanziamenti
Un’offerta di prestito auto comprende una serie di elementi. Questi determinano il costo totale del prestito (espresso in euro) e variano da un finanziatore all’altro. Per questo motivo è importante confrontare le diverse offerte ricevute. Ecco i 3 fattori principali da considerare.

Il periodo di rimborso
Espresso in mesi o in anni, il periodo di rimborso è, come suggerisce il nome, il periodo in cui dovrete rimborsare il vostro prestito.

Rata mensile
La rata mensile è l’importo da pagare ogni mese. Sono strettamente legate alla durata del prestito: più breve è la durata, più bassi sono gli interessi e viceversa. Ma ovviamente, se la durata è breve, le rate mensili saranno più alte. È quindi importante tenere conto delle proprie risorse.

Il tasso annuo effettivo globale
Il tasso annuo effettivo globale (TAEG) va distinto dal tasso nominale. Mentre quest’ultimo comprende solo una minima parte dei costi, il primo copre tutti i costi associati al prestito, compresi gli interessi, le spese di richiesta e gli eventuali premi assicurativi. Riflette quindi il costo reale del prestito auto. Quindi è proprio al TAEG che dovete guardare se volete ottenere il prestito più vantaggioso.

Inoltre, se si dispone di un contributo personale sostanziale (se presente), l’istituto di credito sarà più disposto ad abbassare il TAEG. Quindi, se non avete fretta di acquistare l’auto e se il vostro reddito ve lo consente, lasciatevi qualche mese per risparmiare.